Skip to content
Eraclea.us
Home arrow News arrow Eraclea Press
COOKIES POLICY | Close - Chiudi

Cookies Policy - Questo sito utilizza cookie.

Se procedi con la navigazione ne acconsenti l'uso. Per conoscere i dettagli consulta la nostra cookie policy clicca su questa pagina Cookies Policy

 

Eraclea Press

NUOVA AUTOSTAZIONE A ERACLEAMARE

NUOVA STAZIONE ATVO AD ERACLEA MARE

SARA’ REALIZZATA ENTRO L’ESTATE 2014

Eraclea Mare avrà la sua stazione dei bus. L’Atvo Spa ha deciso di realizzare un nuovo, importante, investimento strutturale, dimostrando ancora una volta di credere nella crescita del territorio legata al mondo del turismo. Dopo gli interventi effettuati in tutte le località turistico-balneari del Veneto Orientale, l’Azienda ha deciso di realizzare la nuova autostazione ad Eraclea Mare. “Questa è una località che contribuisce a fare del Veneto Orientale una delle più importanti realtà turistico-balneari d’Italia – ha commentato il presidente Atvo, Fabio Turchetto – e come tale andava fatto un adeguato investimento, dotandola di un servizio che, oltretutto, aiuterà ad acrescere la sua immagine anche all’estero”. L’intervento sarà realizzato in un’area di 1500 metri quadrati di via Livenzuola, messo a disposizione dall’amministrazione comunale di Eraclea. L’intervento, che avrà un costo complessivo di 300mila euro, sarà possibile grazie ad un accordo a tre, che ha visto la perfetta sintonia tra pubblico e privato: assieme ad Atvo e Comune di Eraclea, infatti, anche la partecipazione della Natura Invest (gestisce il Camping Porto Felice, una delle più importanti realtà della costa veneziana). Prevede la realizzazione dell’autostazione con pensilina, punto vendita automatizzato, video sorveglianza; quindi sorgerà una rotatoria con fermata in sicurezza, in prossimità del Camping. Progetto già pronto, si attende solo che la il passaggio in giunta comunale, cosa che dovrebbe avvenire a breve; quindi i lavori partiranno, per essere completati entro l’estate del 2014. “Con questo intevento – aggiunge Turchetto – chiudiamo il cerchio di quanto realizzato negli ultimi anni nelle varie città della costa veneziana. Atvo crede nelle potenzialità del nostro territorio, come dimostrano anche le strategie di comunicazione e marketing avviate anche nell’ultimo anno e che hanno portato ad un incremento nell’utenza dell’extraurbano”. Nella stagione estiva appena conclusa si è registrato un aumento dell’11% su tutta la rete. Tra i principali punti della strategia Atvo rivolta al turismo, si ricordano gli accordi sottoscritti con Air One, Ryan Air e Wizz Air, per quanto riguarda il turismo aeroportuale; quindi con le ferrovie austriache OBB, che sarà ulteriormente rafforzato in vista della prossima stagione estiva.

Tornando al comune di Eraclea, lo scorso giugno Atvo era intervenuta per realizzare la “nuova” fermata nel capoluogo, cosa che non avveniva da quando esiste in via Piave, a ridosso del centro, ovvero oltre 60 anni. Un intervento che aveva consegnato ad Eraclea una fermata dignitosa e funzionale. Realizzata in due mesi e mezzo dalla ditta Ifaf, era costata 120mila euro (40mila coperti dal Comune). Da ricordare, infine, che lo scorso marzo erano stati consegnati sette nuovi scuolabus per il parco mezzi adibito al servizio scolastico per conto del comune di Eraclea.

 

 

 

 

 

Responsabile Ufficio Stampa Atvo

Fabrizio Cibin
 

VACANZE A SETTEMBRE NON STOP

C’è il sole, litorale ancora pieno di turisti

Ottimismo tra gli operatori per tutto settembre.

JESOLO ERACLEA. Ultimo grande controesodo estivo, ma in questa fine di stagione esultano tutte le principali località balneari della costa veneziana. Da Bibione a Caorle, Eraclea , poi Jesolo e Cavallino fino a Sottomarina, turisti e pendolari non saranno certo gli ultimi della stagione che potrebbe continuare dopo una piccola pausa di maltempo. Lunghe code e traffico in A4 a partire da sabato sera, poi anche ieri mattina e verso mezzogiorno per il rientro, cui si sono aggiunti i pendolari nella serata, con disagi anche a Portogruaro.

Tra le località ancora piene di turisti, Jesolo ed Eraclea fanno il pienone in questa prima settimana di settembre e conta di centrare il risultato con il segno più almeno fino a metà mese. È vero che da oggi a mercoledì il tempo tornerà instabile, con temperature quasi autunnali, ma in questi giorni la città balneare è stata quasi al completo nelle varie strutture ricettive del litorale. «I segnali sono positivi», dice il presidente dell'associazione jesolana albergatori, Massimiliano Schiavon, «forse avremo un vero recupero dei mesi persi, e mi riferisco a maggio e giugno. Settembre tradizionalmente vede con interesse le prime due settimane, ma sono previste molte manifestazioni nella seconda parte del mese e potremmo arrivare fino a metà ottobre comprendendo anche Miss Italia. Il tempo ci ha aiutati molto in questo inizio di settembre e tutte le strutture ricettive hanno lavorato».

Dopo i prossimi tre giorni di brutto tempo, comunque, tornerà il sole e quindi anche le ultime prenotazioni lungo tutta la costa veneziana. Un allungamento di stagione che dipende dalle condizioni meteo e anche dalle iniziative che le località avranno messo in programma. Jesolo ha iniziato timidamente con le notti gialle, poi lanciato l'operazione Del Piero, quindi ha continuato con le Frecce Tricolori, adesso punta su Miss Italia.

I locali notturni continuano a essere punto di riferimento per la movida notturna con Muretto, Marina, Terrazza Mare, ma anche Vanilla e Capannina beach o Caffè del Mar, solo per citare i più gettonati. Restano i problemi per tutto il comparto del commercio, negozi e in parte anche la ristorazione, i cui fatturati sono in sensibile calo. I turisti scelgono una sorta di "all inclusive" negli alberghi, o negli appartamenti tendono a fare la spesa e cenare in casa. Effetti della crisi che ha ridimensionato una fetta della spesa destinata al turismo.

Giovanni Cagnassi

LA NUOVA VENEZIA 

 

LAGUNA DEL MORT: ESTATE BOOM

Estate: in Veneto e' la Laguna del Mort la spiaggia d'elezione dei naturisti

Adnkronos

Venezia, 9 lug. (Adnkronos) - E' la Laguna del Mort, un'enclave di acqua marina a nord est della Laguna di Venezia, al confine fra i comuni di Jesolo ed Eraclea, la spiaggia per elezione dei naturisti veneti e stranieri che arrivano in regione. Nel 2003, la penisola che separa la Laguna del Mort dal mare, unitamente al suo arenile, e' stata dichiarata da Legambiente una delle 11 piu' belle spiagge d'Italia.

E nei fine settimana estivi sono almeno un migliaio i naturisti che si distribuiscono tra i gradoni e le spiagge della laguna del Mort, al confine tra Eraclea e Jesolo. Area che la precedente amminitrazione comunale di Jesolo aveva concesso ufficialmente ad un'associazione di naturisti, ma che l'attuale sindaco Valerio Zoggia non ha rinnovato perche' spiega all'Adnkronos: ''la Laguna del Mort non e' attrezzata, non e' possibile costruire nulla perche' e' un'area protetta, ed invece noi vogliamo realizzare un villaggio per naturisti attrezzato, con tanto di servizi, come avviene all'estero''.

''Il naturismo e' un comparto in forte crescita - spiega il sindaco Valerio Zoggia - oltre 500mila italiani praticano il naturismo, venti milioni in Europa, con solo 600 strutture tra campeggi e villaggi turistici che rispondono a questo tipo di domanda. Le spiagge italiane sono venti, e Jesolo vuole diventare la spiaggia di riferimento per i naturisti che vengono dall'Italia e dall'estero''. (segue)

09 luglio 2013
 

SEI BANDIERE BLU IN VENETO

Sei bandiere blu al nostro litorale

JESOLO. Sei bandiere blu, la costa veneziana festeggia a Roma il vessillo della Fee, fondazione per l'educazione ambientale. L'organizzazione internazionale non governativa valuta decine di parametri, legati alla qualità dell'acqua, ma anche ambiente e servizi al turismo, per assegnare gli ambiti riconoscimenti. Ci sono all'appello Bibione e Caorle, Jesolo ed Eraclea, quindi Cavallino-Treporti. Confermato il riconoscimento, poi, per il Lido di Venezia, mentre ancora una volta è stata esclusa Sottomarina.

Il sindaco di San Michele Bibione, città ormai pluripremiata dalla Fee, Pasqualino Codognotto, parla a nome dei sindaci della costa veneziana, di cui è coordinatore: «Premiato il rispetto per l'ambiente, quindi il nostro bellissimo mare. Presto avremo una pista ciclabile dal Tagliamento al Po. Si tratta di congiungere alcuni tratti e poi si potrà pedalare lungo tutta la costa veneziana. Un sogno che diventa realtà». Jesolo è la città che più si fregia di questa bandiera che sventola ormai da dieci anni.

«Sono molto soddisfatto del risultato, in quanto per il decimo anno consecutivo Jesolo ha saputo meritarsi il noto vessillo blu, che rappresenta un’elevata qualità e uno standard internazionale importante per l'ambiente», dice il sindaco Valerio Zoggia, «come amministrazione vogliamo avere un occhio di riguardo al nostro territorio anche nella redazione del prossimo Pat, perché vogliamo progettare un futuro ancora più ecosostenibile e spinto verso la qualità. Jesolo rimane una delle località che da più lungo tempo vengono premiate ed è perfettamente in linea con la nostra offerta turistica balneare». A Roma, alla presidenza del Consiglio dei Ministri, è volato l'assessore all'urbanistica e ambiente, Otello Bergamo. «Il premio rappresenta un biglietto da visita importante per l'ambiente e riconosciuto dai turisti a livello internazionale», spiega l'assessore, «solo così è possibile raggiungere e consolidare i risultati di eccellenza che valorizzano il territorio e qualificano una città che apre le sue porte ad ospiti sempre più attenti all'ecologia e all’ambiente. In una spiaggia con la bandiera blu si può soggiornare tranquilli. Jesolo, al pari delle migliori località turistiche internazionali come Antalya e Marbella, continua a perseguire l'eccellenza socio ambientale, sempre più richiesto dal turista europeo». Da Cavallino Treporti, l'assessore Elisa Scarpa riceve con le sue mani la settima bandiera blu per la località. «In questa riconferma», commenta, «della notevole qualità ambientale di Cavallino- Treporti ha contato molto la certificazione Emas, ottenuta di recente sul litorale e l'aumento esponenziale della percentuale di raccolta differenziata raggiunto nell'ultimo anno attraverso l'impegno dei nostri cittadini e del turismo responsabile». E grande soddisfazione anche per i sindaci di Caorle, Luciano Striuli, e di Eraclea, Giorgio Talon, che dalle loro località turistiche si preparano a segnalare a tutti i turisti in arrivo che potranno soggiornare in un mare con la bandiera blu.

Fonte: La Nuova Venezia

 

CROSS COUNTRY A ERACLEA MARE


Cross country a Eraclea Mare Il maneggio apre all’agonismo


ERACLEA. Eraclea Mare ha la sua squadra di cross country. Il 25 aprile c’è stato il debutto della squadra del maneggio di Eraclea Mare, gestito dalla associazione Equitrek ASD.

La squadra è composta da cinque elementi: il capitano Jessica Basso, il responsabile dei cavalieri Alberto Bottacin, e i rispettivi cavalieri Valeria Da Rin, e i piccoli Alessandra Moretti e Jacopo Steffenel di 10 anni. Il team ha rappresentato la provincia di Venezia nel campionato triveneto di cross country, svoltasi ai Bastioni di Palmanova, con grande entusiasmo. «Grazie a questa nuova esperienza», spiegano i referenti del maneggio di Eraclea, «il maneggio apre le porte all’agonismo offrendo così la possibilità a chiunque voglia avvicinarsi all’equitazione di campagna di provare questa splendida emozione e organizzando una delle date di questa gara anche nella sempre verde Eraclea Mare, la perla dell’Adriatico». L'equitazione ha una tradizione molto lunga ad Eraclea e il maneggio è sempre stato punto di riferimento per gli appassionati. Potrà inoltre crescere anche per arricchire l'offerta turistica».(g.ca.)

Nuova Nenezia 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 63

Special Guest

Hotel Milano Hotel Milano

Hotel accogliente e con ogni servizio situato su primario accesso al mare dirimpetto alla ...

Cerca - Search