Skip to content
Eraclea.us
Home arrow Eraclea Mare FAQ arrow Vogalonga a Venezia
COOKIES POLICY | Close - Chiudi

Cookies Policy - Questo sito utilizza cookie.

Se procedi con la navigazione ne acconsenti l'uso. Per conoscere i dettagli consulta la nostra cookie policy clicca su questa pagina Cookies Policy

 

Vogalonga a Venezia

La Vogalonga di Venezia da trent’anni è parte della storia cittadina più tipica e costituisce l’aspetto principale delle attività remiere di primavera.

La Vogalonga a Venezia è sorta per volontà dei veneziani e la sua libertà da vincoli pubblicitari si deve anche alla tenace opera di “paron Toni”Rosa Salva.

La Vogalonga a Venezia ha sempre inteso anche di richiamare l’attenzione di tutti, pubblico e privato, contro il degrado della città, il moto ondoso e per il ripristino di secolari feste e tradizioni veneziane.

A metà degli anni ‘70 un gruppo amanti della voga, della laguna e delle tradizioni della città “Serenissima”, si trovarono a Burano per dar vita ad una singolare “regata”. Da anni una famiglia veneziana, i Rosa Salva, assieme ad un gruppo di loro amici ed a numerosi campioni del remo, organizzavano il giorno della festività di San Martino un a regata su “caorline” a sei remi. Gli equipaggi erano misti, maschi e femmine, per metà formati da campioni anche più volte vincitori della “Storica” e per metà da appassionati dilettanti del remo.

Il percorso di questa regata a Venezia è rimasto immutato: si snoda per circa 30 km per canali ed i luoghi più pittoreschi della laguna di Venezia. Il raduno delle imbarcazioni venne fissato nel Bacino San Marco di fronte al Palazzo Ducale il giorno della “Sensa” (Ascensione). Già dalla sua prima edizione la Vogalonga di Venezia ebbe un enorme successo fino a raggiungere la considerevole cifra di 1500 imbarcazioni con circa 5000 partecipanti (1980).

A Venezia, anche “sull’onda” di questo successo, nacquero numerose società remiere che si dotarono di splendide imbarcazioni di rappresentanza a dieci, dodici e diciotto remi con un effetto “indotto” interessante, vista la rinascita di un artigianato ormai scomparso sia per il restauro che per la produzione di barche, remi e “forcole”.

In questi ultimi anni la partecipazione alla Vogalonga di Venezia si è assestata sul migliaio di natanti per circa 2500 – 3000 partecipanti, oggi da tutto il mondo. Così “all’alzaremi”, il fatidico colpo di cannone, alla partenza della Vogalonga, “dalla gola di tutti sgorga potente e sonoro l’antico grido delle gloriose galere” della serenissima:”Viva San Marco”.
 
< Prec.   Pros. >

Special Guest

Lecci Apartment Lecci Apartment

Posto su primario accesso alla spiaggia ed a pochi passi da questa, appartamento con

Cerca - Search